Luoghi della cultura

Foro Boario

Foro Boario

Entra come istituzione culturale nel comparto nel 1994.
Facoltà di Economia e Commercio
L’edificio del Foro Boario venne eretto dal Duca Francesco IV negli anni 1834-39, su disegno di Francesco Vandelli. La sua parte inferiore, costituita da una serie di archi, fu pensata per uso del Mercato dei Bovini, ma già nel 1853 cominciò ad essere usata come alloggio di truppe, venute in soccorso del ducato dall’Austria. Nel 1859 tutta l’arcata, ad eccezione delle tre volte centrali, fu tamponata per utilizzare il piano terra come stalla per i cavalli dell’esercito e la parte superiore come caserma militare. L’Amministrazione militare restituì il fabbricato al Comune nel 1887 e da allora venne adibito ad usi vari in seguito a diverse ristrutturazioni. Vi trovarono sede nel corso del tempo: la sezione di Malattie infettive e Contagiose, spostata dal frontale Ospedale S.Agostino per proteggere gli altri ammalati ospitati dall’Ospedale Civico, le Caserme dei Vigili del Fuoco e Vigili Urbani, la Croce Rossa e alcuni Istituti Universitari, che ancora oggi occupano l’edificio con la Facoltà di Economia. E’ anche sede di riferimento per le attività espositive della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena dal 2002.